Il Sindacato OR.S.A. non ci sta e attacca ancora la dirigenza dell’Ente Autonomo del Volturno con una nota stampa e portando prove di quanto è già stato affermato nei giorni scorsi dopo la chiusura della tratta per Poggiomarino. Per il sindacato il personale c’è e invece di riattivare le corse soppresse lo si pone d’ufficio in ferie. “Al peggio non c’è mai limite”.

“Con una laconica comunicazione un dirigente aziendale sancisce la volontà dell’EAV di non essere assolutamente interessata al trasporto pubblico. Egli ordina che il personale in esubero, a causa della chiusura della tratta ferroviaria Napoli-Poggiomarino, sia posto in ferie obbligatoriamente, piuttosto che essere utilizzato ad effettuare quelle corse treno che sono state soppresse, non certamente per mancanza di personale, ora lo sappiamo e questa mail ne è la prova.

Evidentemente le motivazioni sono ben altre !! Chiediamo a tutti i politici campani di intervenire perché questo scandalo finisca subito. Chiediamo alla Regione Campania ed al presidente De Luca di fare chiarezza su quanto sta accadendo in EAV, neanche nei momenti più bui della storia della Circumvesuviana abbiamo visto uno scempio simile…

Questa azienda ha superato i bombardamenti della seconda guerra mondiale, un’eruzione del Vesuvio, il terremoto del 1980, ma di questo passo non riuscirà a sopravvivere a questa dirigenza”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano