ladro appartamento

Sciacalli in azione a Sant’Antonio Abate: mentre in chiesa veniva celebrato il rito funebre per il 28enne Giuseppe D’Aniello, deceduto in un incidente stradale ad Eboli, i ladri svaligiavano la casa di famiglia. I malviventi, approfittando dell’assenza dei familiari del giovane, hanno agito indisturbati portando via denaro ed oggetti preziosi. Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Castellammare ed i miliari ella stazione di Sant’Antonio Abate.

Giuseppe D'Aniello
Il giovane Giuseppe D’Aniello, vittima di un incidente stradale

Sciacalli in azione a Sant’Antonio Abate

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti anche il fatto che gli sciacalli si siano confusi tra la folla di parenti ed amici giunti in massa per le condoglianze nell’abitazione della famiglia del 28enne. Una sorta di “sopralluogo” prima di entrare in azione durante il funerale. Le forze dell’ordine hanno già acquisito filmati della videosorveglianza della zona. A dare l’allarme sono stati i vicini di casa che hanno notato le porte aperte dell’abitazione. A Sant’Antonio Abate la casa era stata appena visitata dagli sciacalli. L’obiettivo dei malviventi è stato un appartamento posto al primo piano di una palazzina in via Santa Maria la Carità.

Svaligiata la casa dei familiari del 28enne deceduto in un incidente

Dall’appartamento degli zii di Giuseppe D’Aniello sarebbero spariti gioielli, denaro e preziosi per un valore di diverse migliaia di euro. Ieri a Sant’Antonio Abate è stato lutto cittadino come comunicato dall’amministrazione comunale. Le bandiere istituzionali sono state esposte a mezz’asta e gli esercizi commerciali hanno abbassato le saracinesche. Moltissimi i cittadini che hanno partecipato commossi all’ultimo saluto al giovane.

Il 28enne, noto imprenditore del settore florovivaistico, ha perso la vita venerdì scorso nel corso di un incidente stradale ad Eboli, nel Salernitano. D’Aniello, che si trovava alla guida del suo scooter e si stava recando al lavoro, è stato travolto da un’auto Alfa Romeo guidata da un 49enne. Per il giovane non c’è stato nulla da fare. Il 49enne è stato arrestato per omicidio stradale.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano