Paura sul versante di Vico Equense del Monte Faito: i carabinieri hanno ritrovato in un terreno riconducibile ad un 59enne una bomba. Un ordigno artigianale neutralizzato poi dai militari. L’uomo è stato denunciato. L’attività è stata effettuata nell’ambito dell’operazione “Green Life” dei carabinieri che da giorni pattugliano tutta l’area dei Monti Lattari.

Paura sul Monte Faito, bomba in un terreno: blitz dei carabinieri

I baschi rossi dei carabinieri dello squadrone eliportato cacciatori di Puglia continuano a supportare i colleghi delle stazioni del comando provinciale di Napoli, nell’ambito dell’operazione Green Life. Questa volta siamo nel Comune di Vico Equense, non lontano dai Monti lattari ma in località Monte Faito. I militari della locale stazione hanno approfittato delle capacità di adattamento dei cacciatori nelle aree boschive per setacciare i luoghi più inospitali del territorio.

Denunciato un 59enne

E così, in un fondo, nascosto sotto terra, hanno rinvenuto un fucile Benelli calibro 12, oggetto di furto. Con l’arma anche 28 cartucce a palla singola. In un terreno riconducibile ad un 59enne del posto hanno poi trovato un ordigno esplosivo improvvisato e alcune proiettili cal 12 e 22. L’uomo è stato denunciato.

La bomba, capace di distruggere un’auto, è stata neutralizzata in loco da carabinieri dell’aliquota artificieri anti-sabotaggio del reparto operativo di Napoli. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano