Lo avrebbero punito per la presunta relazione sentimentale che avrebbe intrapreso con la madre e la moglie (con la quale sarebbe in corso una separazione): protagonisti due minori, di 13 e 12 anni e il loro padre, di 49 anni.

Si chiariscono dinamica e movente dell’aggressione di un uomo di 45 anni a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, finito in ospedale dopo essere stato colpito per quello che sarebbe il suo legame con la donna. Una relazione extraconiugale che sarebbe nata tra i teatri della provincia e i vari festival del cinema che si svolgono all’ombra del Vesuvio e in Penisola Sorrentina, dove tutti i protagonisti della vicenda si sono incontrati.

È ricoverato in ospedale con una prognosi di almeno 40 giorni il 45enne F.D.A., commerciante che collabora con alcune associazioni teatrali del Napoletano ed ha un passato da attore e da produttore di pellicole che non hanno mai sfondato a livello nazionale. Lui, residente in via Pietro Carrese a Castellammare di Stabia, si è presentato al pronto soccorso del vicino ospedale San Leonardo con tre ferite da arma da taglio alla spalla destra, al fianco sinistro e al braccio, raccontando di essere stato vittima di un’aggressione sotto casa, avvenuta nella serata di venerdì da parte di persone a lui note.

Qualcuno avrebbe citofonato a casa del 45enne, chiedendogli di scendere. La vittima conosceva il suo interlocutore. Una volta in strada ha trovato un ragazzino ad attenderlo che, appena lo ha visto, gli avrebbe sferrato la prima coltellata, ha raccontato il 45enne.

Dopo il colpo sferrato dal tedicenne con un coltello, nel tentativo di fuga, sarbbe stato raggiunto da altri due fendenti (non è ancora chiaro da chi in particolare) dopo essere stato circondato anche dal padre dei ragazzi e dal fratellino dodicenne del giovane.

I due minori, data la loro età, non sono imputabili ma i Carabinieri hanno come atto dovuto informato la Procura dei Minori. Lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma da taglio, in concorso, questo il reato contestato al padre che è stato denunciato.

I due coniugi, residenti a Torre Annunziata, sono in fase di separazione e tra loro ci sarebbe, ma questa circostanza è tutt’altro che accertata, proprio il ferito, che tra l’altro è sposato. Un intreccio amoroso che, però, ha visto armarsi per la “vendetta d’onore” i due ragazzini.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano