Erano stati scoperti tre settimane fa dai carabinieri in una stanza d’albergo a Lettere in possesso di oltre un chilo e mezzo di cocaina purissima. Erano così finiti in manette un 46enne di Scafati e una 31enne del Venezuela. Stando a quanto rivelato dal quotidiano “Il Mattino” di oggi la donna sarebbe un ufficiale dell’esercito nazionale bolivariano del Venezuela. Parliamo di una delle più potenti organizzazioni del narcotraffico denominata “Cartel de los Soles”, ovvero il Cartello dei Soli. Una rivelazione incredibile che potrebbe portare presto a nuove svolte nelle indagini.

Cocaina in albergo, la donna arrestata a Lettere è un ufficiale del cartello del narcotraffico “De Los Soles”

I monti Lattari finiscono così in una sorta di intrigo internazionale della droga. Come già accennato tutto ha avuto inizio tre settimane fa quando i carabinieri hanno salvato dal suicidio una donna spagnola di origini colombiane. La donna aveva minacciato di lanciarsi nel vuoto proprio a Lettere. Interrogata dai militari della compagnia di Castellammare di Stabia, la spagnola aveva detto che fino a poco tempo prima si trovava in una camera d’albergo a Lettere insieme ad un uomo ed un’altra donna.

Il capitano dell’esercito venezuelano

Un racconto confuso che ha portato però i carabinieri a recarsi presso l’hotel in questione. Qui la scoperta. Nella stanza il 46enne Ivano Busiello e la 31enne Carmen Andreina Rivas Rebolledo erano in possesso di oltre un chilo e mezzo di cocaina per un controvalore di circa 120mila euro e 3650 euro in banconote di vario taglio. L’uomo, autoaccusatosi del possesso del grosso quantitativo di droga, si trova ancora nel carcere di Napoli Poggioreale. La donna, invece, è stata scarcerata. Attualmente è sottoposta al divieto di dimora in Campania, ma con divieto di espatrio. La donna, risultata essere un capitano dell’esercito venezuelano, dovrà essere a disposizione degli inquirenti per ulteriori approfondimenti sulla vicenda.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano