via santa croce gragnano

Ancora una tragedia sconvolge la città gragnanese. Un vigile in pensione è caduto ieri mattina dal balcone del suo appartamento, situato al terzo piano di una palazzina in via Croce, nei pressi dello stadio comunale. E’ morto sul colpo. La vittima è Antonio Imbuti, 75 anni, persona molto conosciuta e stimata in tutta la città dei Monti Lattari. Per gli inquirenti non ci sono dubbi: si tratterebbe di un gesto volontario.

Ancora una tragedia a Gragnano: poliziotto in pensione precipita dal terzo piano

La tragedia si è verificata ieri mattina, quando poco dopo le 9 sono stati alcuni familiari a trovare il cadavere dell’ex agente di polizia municipale e ad allertare i soccorsi. Sul posto, dopo pochi minuti, si è recata un’ambulanza del 118, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 75enne.

Nell’abitazione sono arrivati anche i carabinieri della locale stazione, agli ordini del comandante Angelo Disanto, per effettuare tutti i rilievi del caso. Sin dalle primissime indagini sono stati pochi i dubbi riguardo la dinamica della tragedia. Si sarebbe trattato infatti di un gesto volontario.

Un uomo buono con tutti

Gli inquirenti sono adesso al lavoro, per cercare di capire il motivo che ha portato l’anziano a compiere questo drammatico gesto. Antonio Imbuti era molto conosciuto, soprattutto tra i suoi ex colleghi che lo ricordano come un uomo buono con tutti. Un’altra tragedia dunque per la comunità gragnanese, ancora sotto choc per la morte di Alessandro, il 13enne di via Lamma vittima di cyberbullismo.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano