Una decina di persone, rimaste bloccate nelle proprie vetture travolte da un fiume di acqua in alcune strade di Pomigliano d’Arco, è stata tratta in salvo dai vigili urbani e dai volontari della protezione civile.

Secondo quanto si è appreso, gli uomini della polizia municipale e del nucleo di protezione civile, sono intervenuti in via Pratola e viale Impero, dove i forti temporali di stamattina hanno provocato un vero fiume d’acqua che ha letteralmente bloccato in auto una decina di automobilisti, tirati fuori dalle vetture e messi in salvo.

Segnalazioni di allagamenti di alcuni appartamenti situati al piano terra, sono giunte anche da altre zone della città. “Sono caduti circa 400 litri d’acqua per metro quadrato – ha detto il sindaco Gianluca Del Mastro – è la più grande bomba d’acqua mai rilevata. Mi accingo anche a firmare per domani un’ordinanza per la chiusura delle scuole del territorio che non sono seggi elettorali”.

E le scuole resteranno chiuse domani anche nella vicina Sant’Anastasia, il cui sindaco Carmine Esposito ha firmato ieri sera l’ordinanza che dispone lo stop delle lezioni negli edifici non interessati dalle elezioni.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano