I Carabinieri della compagnia Napoli Centro hanno arrestato per atti persecutori e lesioni aggravate un 34enne originario dello Sri Lanka. L’uomo non accettava la fine della relazione con la sua ex fidanzata, sua connazionale e di dieci anni più giovane. Da luglio scorso il 34enne minacciava di morte telefonicamente la vittima e la seguiva fino a presentarsi più volte sotto casa sua.

Nell’ultimo episodio l’uomo si è presentato negli uffici dove la sua ex lavora, pretendendo nuovamente che tornasse con lui. Alla sua opposizione, il 34enne ha estratto un coltello, l’ha strattonata più volte e l’ha colpita con una testata al volto, per poi fuggire.

I Carabinieri, allertati dal 112, si sono messi alla ricerca del 34enne e lo hanno trovato poco dopo in una strada vicino al luogo dell’aggressione. Fermato, è stato trovato in possesso di un taglierino.

La vittima è stata soccorsa dal personale sanitario dell’ospedale Pellegrini dove è stata riscontrata affetta da politrauma, per lei 5 giorni di prognosi. L’arrestato è nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano