Portici: nasconde armi e droga in una scuola, arrestato 60enne napoletano

Gli agenti hanno rinvenuto altre 213 cartucce di vario calibro, un ordigno artigianale, costituito da un barattolo di vetro chiuso con tappo sigillato da nastro adesivo

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Portici-Ercolano, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato in via Dalbono un uomo che, dopo essere uscito da una baracca adibita ad abitazione, si è diretto più volte verso il muro perimetrale di un istituto scolastico in disuso per poi rientrare in casa.

I poliziotti sono intervenuti ed hanno controllato l’abitazione dove hanno rinvenuto un bilancino di precisione, un cellulare ed un chiavistello.

Gli operatori, con il supporto dell’Unità Cinofila antidroga dell’Ufficio Prevenzione Generale, si sono recati presso il muro perimetrale dell’istituto dove, utilizzando il chiavistello, hanno aperto una finestra posta a chiusura di un vano caldaie e, una volta all’interno, hanno trovato una pistola Glock cal. 9×21 con 15 cartucce, risultata rubata a settembre 2021, una seconda pistola Franchi mod. 38, risultata rubata a gennaio 2021, ed una “BBM” cal. 6.35, con matricola abrasa e con due cartucce, munita di silenziatore.

Ancora, gli agenti hanno rinvenuto altre 213 cartucce di vario calibro, un ordigno artigianale, costituito da un barattolo di vetro chiuso con tappo sigillato da nastro adesivo e completo di miccia allacciata ad un dispositivo di accensione elettronico, 60 bustine contenenti circa 100 grammi di marijuana, una busta con circa 550 grammi della stessa sostanza, 79 stecche di hashish del peso di circa 165 grammi e 9 panetti della stessa sostanza del peso di circa 900 grammi.

C.C., 60enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione illegale di armi, munizioni ed esplosivi, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteTabaccaio rapinato e picchiato ad Afragola, è caccia a 5 uomini
SuccessivoPompei, a 22 anni sogna di tornare a camminare dopo un incidente in moto. Solidarietà online per Ale
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.