La prevenzione aiuta a guarire… ma possiamo permettercela?

Dal primo ottobre sino ad esaurimento fondi si pagherà solamente il ticket, ma appena finiscono i fondi (cioè in pochi giorni) si tornerà al pagamento integrale dell’esame richiesto

41

Siamo alle solite, un vecchio argomento, trito e ritrito ma che non viene né affrontato né risolto dai padroni della nostra salute ovvero quei politici che dovrebbero aver cura della salute di tutti. Da qualche anno l’area boschese-torrese non ha più un pronto soccorso, quindi si muore mentre si aspetta di essere salvati solo perché non si vuole che apra il Pronto Soccorso dell’ospedale di Boscotrecase.

A Torre Annunziata è stato chiuso il vecchio ma efficiente Ospedale Civico, quindi bisogna arrangiarsi e pregare affinchè la nostra buona stella ci assista. E su questo argomento mi fermo, ma passo subito alla prevenzione… come si fa a concepirla?

Con gli strumenti adatti per individuare il male e susseguentemente curarlo. Ebbene stamattina ho portato mia moglie a fare una serie di analisi presso un centro analisi cliniche di Torre Annunziata. Sembrava dessero il pane con la tessera annonaria e invece era solo perché per breve tempo si utilizzeranno i pochi fondi messi a disposizione delle Regione Campania, poi si tornerà al pagamento normale. E allora circa trecento persone sono accorse in massa con le loro ansie, le loro malattie, sapendo che oggi si paga solo il ticket.

Mi spiego in termini numerici, dal primo ottobre sino ad esaurimento fondi si pagherà solamente il ticket, ma appena finiscono i fondi (cioè in pochi giorni) si tornerà al pagamento integrale dell’esame richiesto.

Sarò ignorante ma mi farebbe piacere sapere come faranno a pagare gli esami chi non dispone di stipendi, pensioni o altro. Per fortuna la sanità in Italia è il nostro fiore all’occhiello, forse, ma in Italia non in Campania, dove i vari don Rodrigo fanno di tutto per farci stare bene e senza pensiero, ovvero ci portano alla tomba serenamente per… pensate voi per quale motivo. Io non ho prove sufficienti e mi limito ad arrabbiarmi… allora, aumento del gas, ma è la guerra, aumento dell’elettricità ma è la guerra, aumento di tutti i generi alimentari ma è anche la guerra. Ma i soldini per la sanità?

Ernesto Limito

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano