elezioni 2022 comune municipio pimonte

Mafalda Attianese, Alberto Grosso e Annalisa Starace rinunciano alla carica di consiglieri comunali (che avrebbero potuto mantenere), optando dunque per la sola carica di assessori dell’amministrazione di Pimonte guidata da Francesco Somma. Nelle prossime ore le dimissioni saranno protocollate, per avviare l’iter relativo alle surroghe. Eletti nella civica siAmo Pimonte, le loro dimissioni permettono l’ingresso in consiglio dei primi non eletti della lista, ovvero Dario Somma, Vincenzo Aiello e Davide Minieri.

Pimonte, in tre rinunciano alla carica di consiglieri: saranno “solo” assessori del sindaco Francesco Somma

Nei prossimi giorni sarà convocato anche il consiglio comunale per le surroghe. Al momento non arrivano commenti ufficiali da parte dei rappresentanti della maggioranza, tuttavia la scelta fu presa già durante una riunione di maggioranza subito dopo la vittoria elettorale del 12 giugno scorso. L’obiettivo è quello di coinvolgere il gruppo di siAmo Pimonte quasi per intero nell’attività amministrativa.

Secondo quanto si apprende dal Comune, l’obiettivo di Attianese, Grosso e Starace sarà quello di “un impegno costante e di assoluta dedizione al ruolo di assessore, al fine di concentrare esclusivamente le energie su un incarico importante come quello assessoriale e, contestualmente, lasciando gli scranni dell’aula consiliare a chi possa effettivamente svolgere in maniera completa il ruolo di consigliere”.

Il nuovo assetto del civico consesso

Cambia dunque la composizione del consiglio comunale a Pimonte. E la prossima seduta, che sarà convocata a breve, delineerà il nuovo assetto del civico consesso. Non cambiano ovviamente gli equilibri politici, considerato che i tre nuovi consiglieri rappresentano comunque la civica siAmo Pimonte. Lista che sconfisse il 12 giugno i candidati di Pimontevviva e di Pimonte è – Per il Bene Comune, relegati al ruolo di opposizione.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano