castellammare banconote false

Truffe e banconote false: è allarme soprattutto tra i commercianti di Castellammare di Stabia dove, da qualche giorno, alcune persone vanno a fare piccoli acquisti pagando con banconote da 20 euro o chiedono di poter cambiare i soldi che, però, si rivelano falsi. Numerosi casi sono stati segnalati nelle ultime 48 ore alle forze dell’ordine, che hanno aperto un fascicolo d’inchiesta sul caso. In particolare, tra le persone truffate figurano il titolare di una pasticceria e il proprietario di un ristorante.

Castellammare, truffe e banconote false: allarme tra i commercianti, aperta un’inchiesta

Nel primo caso, a ricevere tra le mani la banconota falsa è stata una commessa. Mentre nel caso del ristoratore, è stata consegnata ad una giovane cameriera. Oltre alla segnalazione fatta alle forze dell’ordine, i due imprenditori truffati hanno rivolto un appello sui social a fare attenzione. “Il truffatore è stato molto abile – afferma Emidio, uno dei commercianti raggirati – Dopo aver pranzato nel mio ristorante in compagnia di una donna, ha pagato il conto da 40 euro lasciando la banconota da 20 euro falsa all’interno. Mentre all’esterno c’era quella buona. In questo modo – continua – era molto difficile accorgersene”.

Una banconota falsa si distingue da quella vera soprattutto per l’assenza della filigrana, una tecnica di stampa che consente di vedere, tenendo le banconote in controluce, ulteriori figure non presenti sulle due facciate della banconota stessa. L’obiettivo delle forze dell’ordine, adesso, è quello di accertare se esiste tra Castellammare e dintorni una vera e propria holding di falsari. Ma non è tutto. Sempre nell’ambito delle truffe, c’è stato un intervento dei carabinieri in un appartamento del centro cittadino.

La truffa dell’incidente

Qui una donna anziana è rimasta vittima della “truffa dell’incidente”. Due malviventi, poco dopo mezzogiorno, si sono avvicinati all’82enne, dicendo di essere intimi amici del figlio e che sono lì proprio perché lui ha avuto un incidente. Purtroppo la donna va in panico e fa salire gli uomini a casa. Raccontano alla malcapitata che il figlio ha avuto un incidente e per poter riparare all’accaduto e non finire in guai seri devono pagare subito delle multe.

La donna racconta di non avere a disposizione tutto il denaro che chiedono, ma loro si offrono di cambiare in denaro anche oggetti di valore. La donna, allora, per aiutare il figlio in difficoltà apre la cassaforte di casa e raccogli soldi ed oggetti. Contanti, oggetti di valore, orologi costosi. Tutto quello che la donna in casa. Alla fine i truffatori vanno via con un Rolex e più di mille euro in contanti. Pochi minuti dopo arriva a casa il figlio della signora raggirata. A quel punto non è restato altro da fare che denunciare la vicenda alle forze dell’ordine.

(Foto di ASSY da Pixabay)

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano