asl na 3 sud precari

Via libera alla stabilizzazione di 118 operatori sanitari precari dell’Asl Na 3 Sud. L’ufficialità è giunta al termine di un incontro, svoltosi nella sede stabiese dell’azienda, tra sindacati e dirigenza con all’ordine del giorno proprio la “stabilizzazione di 118 precari, di cui 61 infermieri, 51 Operatori socio sanitari e 6 Tecnici sanitari di radiologia medica. Le assunzioni sono dunque scattate per chi era stato chiamato, a tempo determinato, durante l’emergenza Covid dalla stessa Asl Na 3 Sud.

Asl Na 3 Sud, al via la stabilizzazione di 118 operatori sanitari precari

Ad annunciare l’accordo sono state le rsu di Cgil, Cisl, Uil, Fials e Nursing Up. Ma non è tutto. Al vaglio ci sono infatti adesso altre 88 richieste, in attesa di verifica da altre aziende tra i profili sanitari e Oss, che potrebbero presto ottenere a loro volta l’assunzione. Anche per loro, a stretto giro, potrebbe arrivare la firma su un contratto a tempo indeterminato. Una svolta attesa da tempo, dunque, per gli operatori sanitari che sono stati assunti durante l’emergenza Covid nei presidi dell’Asl Na 3 sud.

Oltre un anno e mezzo vissuto con contratti a tempo

Questi ultimi, potranno finalmente vedere stabilizzata la loro posizione, dopo oltre un anno e mezzo vissuto con contratti a tempo. “Le organizzazioni sindacali – fanno sapere le Rsu aziendali – hanno chiesto ed ottenuto che, nel computo dei 18 mesi, vengano inclusi anche i periodi di contratto a tempo indeterminato risolti con dimissioni all’inizio del rapporto a tempo determinato nella Asl Napoli 3 Sud.

Inoltre – continuano – si è chiesto di computare, al fine del raggiungimento dei 18 mesi, la somma dei mesi e non dei giorni e di tener conto, per maturare i requisiti previsti, qualsiasi periodo pregresso”. Per tutti quelli che invece non sono rientrati nell’accorso di stabilizzazione, i sindacati hanno chiesto la proroga al 31/12/2023 dei contratti a termine.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano