carabiniere_pestato_movida_castellammare_napoli_ultime_notizie_1_agosto_2020

Rubò il borsello del carabiniere aggredito a Castellammare di Stabia: arrestato dai militari il 44enne Manuel Spagnuolo. Le forze dell’ordine hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Torre Annunziata. Spagnuolo dovrà scontare 4 anni e 6 mesi di reclusione per un cumulo di pene concorrenti. L’uomo si trovava già ai domiciliari in quanto accusato di furto aggravato, commesso il 1 agosto 2020, nell’ambito dell’aggressione all’appuntato scelto Giovanni Ballarò. Spagnuolo è stato tradotto in carcere, nel penitenziario di Napoli Poggioreale.

Rubò il borsello del carabiniere aggredito a Castellammare: arrestato 44enne

Stando alle ricostruzioni giudiziarie, il 44 rubò il borsello all’appuntato dei carabinieri mentre si trovava a terra, riverso sull’asfalto, subito dopo il pestaggio. Per il Comune di Castellammare è stato riconosciuto il diritto al risarcimento del danno d’immagine.

Il caso del pestaggio contro Ballarò

L’episodio si verificò nella notte tra il 31 luglio e il 1 agosto 2020 nei pressi della villa comunale di Castellammare. Qui l’appuntato Ballarò (37 anni, in servizio alla caserma di Gragnano) venne brutalmente picchiato dal branco. Lui era libero dal servizio e si trovava in villa insieme ai suoi familiari. Era intervenuto per sedare una rissa sfociata per motivi di viabilità. Pochi giorni dopo i carabinieri arrestarono i responsabili, tutti già condannati in Appello.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano