Si delinea il secondo quarto di finale di Qatar 2022, una sfida di cartello, per quanto visto oggi, che vedrà contrapporsi Francia e Inghilterra, entrambe vincitrici in scioltezza contro Polonia e Senegal. Sabato sera ci sarà insomma da divertirsi, in una sfida che, chissà, potrebbe essere un lasciapassare per la finale, anche se la semifinale sarebbe comunque tosta. Sfide di domani Giappone-Croazia e Brasile-Corea del Sud. Ma ora analizziamo le due partite di oggi.

Francia-Polonia 3-1

Una grandissima Francia stende in piena tranquillità la Polonia, che torna a casa sotto i colpi di Kilyan Mbappè e di tutta la nazionale francese, che gira come deve e comincia a mettere seriamente le mani avanti per quanto riguarda la conquista del titolo.

Prova spettacolare dei Bleus, che si fanno guidare dal loro numero 10 per mettere al tappeto la Polonia. Tuttavia a segnare il gol del vantaggio è Giroud, che, dopo un flipper in area francese che poteva costare carissimo, riceve palla proprio da Mbappè e con il sinistro la mette all’angolino al tramonto del primo tempo.

E se Mbappè ha giocato un ottimo primo tempo, l’attaccante del PSG trova la sua conformazione da MVP nel secondo tempo, in cui ubriaca i polacchi a suon di dribbling e giocate in velocità, coronate da due gol negli ultimi 20 minuti. Due meraviglie. Inutile il gol su rigore di Lewandowski alla fine.

Sono quindi 9 gol al Mondiale prima dei 24 anni per Mbappè, che riesce quindi a scomodare il mostro sacro Pelè, che ne aveva segnati 7. Proprio a Pelè va fatto un caloroso in bocca al lupo per un pronto recupero, viste le pessime condizioni di salute della leggenda brasiliana. Mbappè ricorda la prima vera leggenda del calcio e fa volare la Francia. Il campione è sempre più consacrato.

Inghilterra-Senegal 3-0

Grandissima prova anche da parte dell’Inghilterra contro un avversario sicuramente tosto, ma comunque sulla carta più agibile di una Polonia che, in fin dei conti, si è rivelata non fallimentare, ma quasi.

Gli inglesi volano ai quarti di finale per tre reti a zero contro il Senegal, trascinati dalla qualità e dalla quantità della rosa ricca di giovani talentuosissimi e, allo stesso tempo, giocatori di età più avanzata che comunque fanno da leader.

E sono proprio due degli “anzianotti” principali ad indirizzare la partita dei Tre Leoni: sblocca la partita Henderson dopo 38 minuti, una partita che fino a quel momento risultava molto equilibrata con un ottimo Senegal a giocarsi il tutto e per tutto. Senegal che però si spegne completamente dopo il gol del vantaggio inglese, che aumenta allo scadere del primo tempo con Harry Kane, a secco nella fase a gironi, sbloccato stasera.

Nella ripresa l’Inghilterra passeggia sui campioni d’Africa, forte di un vantaggio rassicurante e di una superiorità che si vede in campo. Il 3-0 lo siglano i giovani: Foden costruisce una grande azione, Saka concretizza. E l’Inghilterra viaggia a vele spiegate verso una Francia che però non avrà certo pietà di Southgate.

Giuseppe Garofalo

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano