Gallo Pasquale sparatoria

Agguato a Pozzuoli nella serata di ieri: due giovani, tra cui il figlio di un boss attualmente detenuto in regime di carcere duro, sono stati feriti a colpi di arma da fuoco. L’episodio è avvenuto in via Reginelle, tra le località di “Licola” e “Monteruscello”. I due feriti sono stati trasferiti in ospedale. I carabinieri della locale compagnia hanno già avviato le indagini.

Agguato a colpi d’arma da fuoco a Pozzuoli: ferito anche il 21enne figlio del boss

I due ragazzi sarebbero stati raggiunti da colpi di pistola da alcune persone a volto coperto con le modalità tipiche di un agguato. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori è che il duplice ferimento sia da inquadrare in un regolamento di conti tra gruppi che si contendono il controllo dello spaccio di droga nella zona.

Uno dei due feriti, come già accennato, di 21 anni, è Gennaro Dello Iacono, figlio di Pasquale, elemento di spicco del clan Longobardi-Beneduce detenuto al 41 bis. Il giovane è da ieri ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale di “Santa Maria delle Grazie”. Era in sella a uno scooter insieme con un 17enne, anch’egli rimasto ferito ma solo alle gambe, quando chi ha sparato è entrato in azione.

Le condizioni dei due feriti

Dello Iacono, invece, è in terapia intensiva con ferite al polmone destro, all’omero sinistro, al piede destro e a entrambe le gambe. Il 17enne è invece ricoverato nel reparto Ortopedia dello stesso ospedale con ferite a entrambe le gambe e non è in pericolo di vita.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano