Acerra, tentata estorsione a ditta edile: l’Antimafia arresta tre persone. Hanno cercato di estorcere denaro al titolare di una ditta edile impegnata ad Acerra, in provincia di Napoli, nella ristrutturazione di un edificio. In manette sono finiti Tedesco Rosario, 58enne, Carofaro Vincenzo, 57enne, entrambi di Acerra, e Volpicelli Massimiliano, 36enne di Caivano.

Acerra, tentata estorsione a ditta edile: l’Antimafia arresta tre persone

Si tratta di tre persone accusate di tentativo di estorsione, aggravata dal metodo mafioso, arrestate dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Castello di Cisterna e della Stazione di Acerra nell’ambito di un’indagine coordinata della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

I tre, secondo quanto appurato dai militari, si sono rivolti con frasi minacciose nei confronti di uno degli operai presenti sul cantiere per costringere il titolare della società a versare una imprecisata somma di denaro a titolo estorsivo.

Le indagini dopo la denuncia

Le vittime si sono immediatamente rivolte ai carabinieri, i quali, attraverso un’attività investigativa che si è avvalsa anche dell’analisi del sistema di videosorveglianza del comune, hanno delineato un solido quadro indiziario.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano