Comunicato Cava de' Tirreni - Cava Experience, concluso il progetto

Esperienze, luoghi ed attività che rispettano il territorio e chi lo vive: sabato 10 dicembre 2022, presso il Complesso di San Giovanni di Cava de’ Tirreni, si è tenuta la giornata conclusiva dei due percorsi formazione-lavoro in ambito turistico di Cava Experience: “Experience Lab”, con la presentazione di 7 startup; “Laboratorio dell’accoglienza”, con il lancio di servizi turistici per la città (info point, green mobity point ed eco-bistrot). I giovani coinvolti nei due percorsi sono stati 36 in totale, 21 dell’Experience Lab e 15 del Laboratorio dell’accoglienza.

Progetto Cava Experience, Lab e accoglienza: formazione e tirocinio di giovani per il turismo

La cooperativa sociale Cava Felix è capofila del progetto Cava Experience, un’Associazione Temporanea di Scopo (Ats) cui fanno parte anche Terra Metelliana Aps – Circolo Legambiente ed il Comune di Cava de’ Tirreni. Un percorso iniziato nell’ottobre del 2021 che ha portato alla selezione di 21 giovani cui è stata offerta la possibilità di un percorso formativo e di un tirocinio in diverse aziende turistiche del territorio. Sono ben 7 le startup nate da questo percorso. Presente all’evento anche l’assessore all’Istruzione ed al Patrimonio comunale del Comune di Cava de’ Tirreni Lorena Iuliano.

La mattinata di sabato è stata dedicata all’accoglienza, ovvero alla giornata finale del corso di formazione inclusiva, esperienza lavorativa e percorsi di creazione dei pacchetti turistici. Il laboratorio ha visto coinvolti 15 giovani vincitori del bando di concorso, di cui 6 con disabilità, “Neet”, ovvero Not in Education, Employment or Training, popolazione di età compresa tra i 15 e i 29 anni che non era né occupata né inserita in un percorso di istruzione o di formazione.

Grandi risultati realizzati dai ragazzi

“L’evento ci ha permesso di assistere – ha detto Natasha Fabbricatore, socia di Cava Felix – ai grandi risultati realizzati dai ragazzi che hanno partecipato alla fase di formazione prima e di esperienza lavoro poi su tematiche importanti riguardanti il turismo accessibile e sostenibile. Tutte le attività hanno sempre coinvolto in modo inclusivo i partecipanti, dando loro la possibilità di vivere un’esperienza formativa, di scoperta e valorizzazione del territorio”.

L’Experience Lab e le startup

Nel pomeriggio è stata la volta di Experience Lab, con la presentazione delle startup nate in seno a Cava Experience. Nell’ambito dell’iniziativa si è registrato l’intervento dell’Association Malgascia Sos Toliara con sede a Toliary, in Madagascar. L’Associazione assiste le famiglie che non possono sostenere le cure sanitarie e che hanno bisogno di un alloggio temporaneo. L’Associazione Toliara, oltre a pagare l’assistenza sanitaria, vuole fornire un alloggio temporaneo a tutti coloro che hanno bisogno di cure.

“È stata la perfetta conclusione di un percorso non solo formativo e di introduzione al mondo del lavoro. – ha spiegato Annalisa Milione, socia di Cava Felix e docente di digital tourism dei 21 ragazzi delle startup – Ma soprattutto inclusivo e responsabilizzante che attraverso il turismo ha voluto mettere l’accento su tematiche importanti come la disabilità e il turismo responsabile e sostenibile”. Sabato 17 dicembre si terrà l’evento finale del progetto. Ci sarà la premiazione del contest scolastico ed un aperitivo di auguri, con un momento di beneficenza a favore dell’Associazione per la Sindrome di Prader Willi.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano