Sant’Antonio Abate: videosorveglianza e alberature per il nuovo “Parco della Gentilezza”. A novembre 2022, il primo cittadino Ilaria Abagnale aveva annunciato i lavori per un nuovo spazio verde, nella zona di via Casa D’Aniello, nei pressi del complesso residenziale “Consan”. L’area verde attrezzata con un campetto da calcio diventerà divenuto un nuovo polmone verde del Comune abatese.

Sant’Antonio Abate: videosorveglianza e alberature per il nuovo “Parco della Gentilezza”

Ad essa è stata data il nome di “Parco della Gentilezza”, a richiamare la “forza gentile”, uno slogan a cui Abagnale tiene molto. È notizia di pochi giorni fa che l’amministrazione ha deciso di installare lungo il perimetro del Parco un accurato sistema di videosorveglianza per garantire sicurezza ai cittadini che usufruiscono del parco ed anche ai residenti dell’area limitrofa.

“Il costruendo Parco della Gentilezza sarà dotato di un sistema di videosorveglianza comunale in grado di perseguire la nostra politica integrata di sicurezza”, sono state le parole di Ilaria Abagnale. La quale ha poi aggiunto che desidera che il parco diventi uno spazio del benessere per i cittadini, dove i genitori possano portare i bimbi a fare una passeggiata, dove i ragazzi possano ritrovarsi per una partita di calcetto o per momenti di socialità e dove gli anziani possano rilassarsi e godersi il verde del Comune.

Il timore di atti vandalici

È certamente una bella iniziativa quella messa in piedi dal Comune abatese, ma l’essere in qualche modo “costretti” ad installare telecamere implica che c’è il timore di atti vandalici. Purtroppo la maleducazione di pochi rende necessaria un’azione di videosorveglianza. Il sindaco ha poi concluso: “Da qui, il nome del nostro parco, un luogo dove far crescere incontro, ascolto, dialogo, cura, inclusione, partecipazione attraverso la condivisione di momenti di giochi gentili e buone pratiche di gentilezza, facilitando anche lo scambio intergenerazionale”.

L’acquisto e la donazione di alberature ed arbusti

Nelle scorse ore, inoltre, il primo cittadino ha annunciato l’acquisto e la donazione di 273 alberature ed arbusti per il Parco della Gentilezza. “L’albero viene molto spesso utilizzato dagli insegnanti come riferimento per la trasmissione di messaggi sulla gentilezza, dove ogni ramo accoglie un’espressione di affetto, di cura, di cortesia e la rivolge all’esterno. E’ simbolo di adattamento e di rinascita, l’augurio per una nuova fase della vita e la rappresentazione della genealogia di un popolo.

Questo parco avrà finalmente la destinazione che, insieme alla comunità locale, ha atteso per decenni, divenendo uno spazio all’aperto dedicato al relax, allo studio ed allo sport, alla socializzazione fra grandi e piccoli che si ritroveranno a condividere spazi pubblici dove vige l’inclusione ed il rispetto verso chiunque lo frequenti ed alla cui stessa gentilezza è interamente dedicato”.

Michele Mercurio

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano