Sant'Antonio Abate, riapre la bretella M3. Ilaria Abagnale:

“Nel giro di pochi giorni la bretella M3 sarà aperta a doppio senso di marcia con limitazione per i mezzi pesanti superiori a 3,5 tonnellate da Sant’Antonio Abate verso Scafati. Nel frattempo si tornerà subito a senso unico”. A comunicarlo è Ilaria Abagnale, sindaca di Sant’Antonio Abate, al termine dell’incontro che si è tenuto a Scafati.

Sant’Antonio Abate, riapre la bretella M3

Al tavolo tecnico erano presenti, tra gli altri, il subcommissario Rosa Della Monica, in sostituzione del commissario prefettizio Antonio D’Acunto per il Comune di Scafati, l’ingegner Domenico Pietrapertosa per l’Anas, il comandante della Polizia Stradale di Angri Alfredo Rosalba, vicesindaco di Sant’Antonio Abate Giuseppe Abagnale e i responsabili della Polizia municipale dei due Comuni interessati.

“Abbiamo fatto un enorme passo in avanti verso la fruizione regolare della bretella M3 – spiega Ilaria Abagnale – e sono soddisfatta di questo confronto con tutte le parti. L’accordo prevede che l’Anas effettui in pochi giorni un intervento sulla segnaletica orizzontale di mezzeria e dei due stop, così la strada di raccordo con la statale 268 del Vesuvio e con l’autostrada A3 possa essere aperta a doppio senso di circolazione, anche se limitata ai mezzi sotto le 3,5 tonnellate per i soli veicoli che si muovono da Sant’Antonio Abate verso Scafati.

Ilaria Abagnale: “Presto si tornerà alla normalità”

Inoltre – aggiunge la sindaca di Sant’Antonio Abate – nei prossimi giorni ci siamo impegnati ad effettuare un sopralluogo con i due corpi di polizia municipale per eseguire una nuova prova tecnica sul posto da effettuare con veicoli con trasporto superiore a 3,5 tonnellate, così da verificare se sarà possibile rivedere quella limitazione, visto che la strada consegnata dall’Anas è regolarmente collaudata. In questo modo – conclude Ilaria Abagnale – cercheremo di eliminare i disagi per i cittadini”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteAgguato a Napoli durante i festeggiamenti: ucciso un 26enne. I parenti devastano l’ospedale: arrestata una donna
SuccessivoElezioni a Pomigliano, Rinascita va in “Direzione futuro”: appuntamento il 6 maggio in piazza Mercato
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.