Per Giulia e il suo Thiago giovedì una fiaccolata per le strade si Sorrento

È un'occasione per la comunità di Sorrento di unirsi in un gesto di solidarietà e di sensibilizzazione contro la violenza di genere, affinché tragedie come queste non si ripetano

Sorrento si prepara a commemorare la memoria di Giulia Tramontano, la giovane vittima di un tragico omicidio insieme al suo bimbo, Thiago. Un’importante iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale di Sorrento e dalla Commissione per le Pari opportunità della città della costiera, invita i cittadini a partecipare a una fiaccolata in loro onore.

L’appuntamento è fissato per giovedì sera alle 19, in piazza Angelina Lauro, da dove partirà un corteo silenzioso che si snoderà per le strade di Sorrento. Gli organizzatori incoraggiano tutti i partecipanti a portare con sé un simbolo luminoso, per rendere omaggio a Giulia e al suo bambino.

La tragica vicenda che ha colpito la 29enne originaria di Sant’Antimo è ancora viva nei cuori della comunità sorrentina. Giulia si era trasferita in provincia di Milano più di 5 anni fa, dove aveva incontrato il suo assassino, Alessandro Impagnatiello, un barman di 30 anni. Quest’ultimo, messo alle strette dalle indagini, ha confessato il delitto.

La fiaccolata si propone di ricordare Giulia e Thiago, simboli innocenti di una tragedia che ha scosso profondamente la città. È un’occasione per la comunità di Sorrento di unirsi in un gesto di solidarietà e di sensibilizzazione contro la violenza di genere, affinché tragedie come queste non si ripetano.

Le autorità locali e la polizia stanno lavorando per garantire la sicurezza dell’evento e per rendere omaggio a Giulia e Thiago nel modo più rispettoso possibile. Si spera che questa fiaccolata sia un momento di riflessione collettiva e un passo avanti nella lotta contro la violenza domestica e di genere.

Sorrento si mobilita, illuminando la notte con le fiamme delle fiaccole, per ricordare Giulia e il suo bambino e per ribadire con forza che ogni forma di violenza contro le donne e i bambini deve essere combattuta e sconfitta.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteIl Comune di Somma Vesuviana apre numero WhatsApp per comunicare direttamente con i cittadini
SuccessivoKart: IAME Series Italy, a Sarno si conclude il weekend di gare della tappa meridionale 
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.