Abodi, ministro per lo sport e per i giovani: “carta giovani strumento digitale per aiutare i giovani a vivere meglio”

Le dichiarazioni del Ministro per lo Sport e per i Giovani, Andrea Abodi, durante l’intervista di ieri del direttore Paolo Liguori a Tgcom24, ci incoraggia ad esprimere il nostro sostegno e apprezzamento per le prospettive e le opportunità che la Carta Giovani può offrire, anche nel contesto digitale.

La Carta Giovani Nazionale rappresenta un’importante iniziativa del Governo per incentivare e sostenere la crescita e il benessere dei giovani cittadini italiani. Il suo ruolo è fondamentale nell’offrire una serie di agevolazioni e vantaggi nei settori culturali, sportivi, sociali e ricreativi. Inoltre, la digitalizzazione della Carta Giovani è un passo avanti significativo verso una maggiore inclusione e accessibilità per i giovani nell’era digitale.

“Con il mondo che si evolve costantemente, è essenziale adattare le politiche giovanili alle nuove sfide e opportunità che il digitale offre – ha dichiarato il presidente della Fondazione Aidr, Mauro Nicastri. Il Ministro Abodi dimostra una visione lungimirante, comprendendo l’importanza di portare la Carta Giovani anche nell’ambito digitale, dove i giovani trascorrono sempre più tempo e dove si possono sviluppare nuove forme di partecipazione e coinvolgimento giovanile. Inoltre, la digitalizzazione della Carta Giovani consentirà una gestione più efficiente e trasparente del programma, semplificando le procedure di adesione e ampliando la copertura dei servizi offerti.

Questa iniziativa aiuterà anche a raggiungere un pubblico più ampio di giovani, aumentando l’adesione e il coinvolgimento nella vita sociale e culturale della Nazione. Come Fondazione per la promozione e diffusione della cultura e dell’economia digitale (www.aidr.it), siamo stati il primo ente no-profit tra quelli degli stati europei ad avviare iniziative nell’ambito dell’Anno Europeo della Competenze grazie alla collaborazione del Parlamento e della Commissione europea in Italia.

Vogliamo impegniarci a collaborare con il Ministro Abodi per includere nei nostri programmi di diffusione e promozione della cultura digitale anche la Carta Giovani, assicurandoci di sfruttare appieno le potenzialità della tecnologia per il beneficio dei giovani e della società nel suo insieme. Desideriamo esprimere la nostra gratitudine al Ministro Abodi – ha concluso Nicastri – per la sua dedizione e impegno nei confronti dei giovani italiani. La sua visione e le sue iniziative ci offrono una prospettiva luminosa per il futuro dei giovani nella nostra Nazione”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSversava veleni nel Sarno: sotto sequestro nota azienda conserviera a Sant’Antonio Abate
SuccessivoPozzuoli: tratto in arresto un 57enne puteolano per i reati di estorsione, rapina e ricettazione
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.