Amalfi, prorogato il servizio di mini bus notturno per le frazioni

Il Comune mantiene attiva anche nel periodo di bassa stagione la linea di collegamento con le aree periferiche già proficuamente sperimentata in estate

Amalfi, prorogato il servizio di mini bus notturno per le frazioni

Prorogati i collegamenti notturni con le frazioni di Amalfi anche nel periodo di bassa stagione. La decisione è stata adottata dall’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Daniele Milano, e consentirà ai cittadini di raggiungere le frazioni di Tovere, Vettica, Lone, Pastena e Pogerola senza essere più vincolati agli orari del trasporto pubblico locale. E così, anche per quest’autunno, la società in house Amalfi Mobilità ha predisposto il prolungamento delle corse notturne da e per le zone periferiche del territorio comunale che saranno effettuate con il minibus impiegato quotidianamente sulla linea interna Piazzale dei Protontini – Valle dei Mulini.

«La nostra Amministrazione Comunale, dopo i lusinghieri risultati riscontrati nel periodo estivo, ha fortemente voluto la proroga del servizio anche per questo periodo di bassa stagione andando così incontro alle esigenze dei cittadini che hanno necessità di muoversi da e verso i borghi di Amalfi» dichiara il consigliere comunale con delega ai servizi pubblici, Massimo Malet.

Il minibus di Amalfi Mobilità anche per questi ultimi mesi dell’anno svolgerà, dunque, servizio notturno con 6 corse in partenza tutti i giorni da Piazza Flavio Gioia: due per Tovere e altrettante per Vettica e Pogerola. Gli orari predisposti per il periodo “invernale” dalla società Amalfi Mobilità, retta dall’Amministratore unico Antonio Vuolo sono i seguenti:

Amalfi – Tovere: 21.20 – 23.20

Tovere – Amalfi: 21.40 – 23.40

Amalfi – Vettica: 22.05 – 00.05

Vettica – Amalfi: 22.20 – 00.20

Amalfi – Pogerola: 22.35 – 00.35

Pogerola – Amalfi: 22.55 – 00.55

Il costo del biglietto, acquistabile a bordo, sarà di 4 euro a corsa, con agevolazione per i residenti che pagheranno invece 1 euro. Restano garantite anche le esenzioni già previste per la mobilità interna (come ad esempio per i residenti con più di 65 anni).

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano