Napoli, Secondigliano: vendita casalinga di fuochi illegali, 29enne arrestato

I Carabinieri, passando in via Giardino dei Ciliegi, hanno facilmente notato la rivendita, complici i diversi clienti in fila

Napoli, Secondigliano: vendita casalinga di fuochi illegali, 29enne arrestato

Al sicuro tra le pareti del suo garage, un 29enne incensurato di Secondigliano aveva allestito una bancarella di fuochi illegali. In strada sarebbe stato rischioso, i controlli dei carabinieri continuano incalzanti.

Peccato che il portone fosse aperto e i botti in bella mostra.

I militari del nucleo radiomobile di Napoli, passando in via Giardino dei Ciliegi, hanno facilmente notato la rivendita, complici i diversi clienti in fila.

Sul banco improvvisato 761 candelotti Cobra, 10 “cipolle” artigianali e altri fuochi pirotecnici per i quali non aveva ovviamente alcuna licenza di vendita. Il 29enne è stato arrestato e trascorrerà i prossimi giorni ai domiciliari, in attesa di giudizio.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCasalnuovo, 5 quintali fuochi illegali sequestrati, un arresto e una denuncia
SuccessivoClamoroso a Brindisi: la Givova Scafati espugna il Palapentassuglia
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.