Napoli: “Tu devi essere mia”, arrestato stalker 41enne

L'indagato, da tempo minacciava e molestava una conoscente, minacciandola di morte e tentando di estorcerle una ingente somma di denaro

Napoli: “Tu devi essere mia”, arrestato stalker 41enne

Pedinata, osservata, perseguitata con decine di chiamate e messaggi: “Tu devi essere mia!” ad una ragazza più giovane di lui di dieci anni, 41enne finisce in manette. La misura cautelare eseguita dai Carabinieri della stazione di Napoli-Borgoloreto.

Il provvedimento di  custodia cautelare in carcere è stato emesso dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della IV sezione indagini della Procura partenopea che tratta procedimenti di “Violenza di genere e tutela delle fasce deboli della popolazione” (procuratore aggiunto Raffaello Falcone). L’uomo, con numerosi precedenti penali e di polizia, è accusato di atti persecutori e tentata estorsione ai danni di una donna 31enne.

L’indagato, con condotte reiterate nel tempo, minacciava e molestava una conoscente, transitando o sostando ripetutamente nei pressi del luogo di lavoro della vittima, seguendola in ogni suo spostamento, minacciandola di morte e tentando di estorcerle una ingente somma di denaro con minaccia e violenza, provocando alla giovane donna un perdurante stato di ansia e di paura e ingenerandole un fondato timore per la sua incolumità.

Le indagini sono scaturite dalla denuncia sporta dalla vittima ai carabinieri di Borgoloreto. La 31enne ha riferito le minacce e molestie che subiva da quel conoscente, al quale aveva opposto un netto rifiuto alla proposta di intraprendere una relazione con lui.

Le dichiarazioni della vittima, riscontrate anche attraverso le dichiarazioni di persone informate sui fatti, hanno permesso di delineare un grave quadro indiziario a carico del 41enne, attualmente detenuto per questi fatti.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedentePollena Trocchia: calci e pugni alla madre per estorcerle soldi per il gioco, 43enne arrestato
SuccessivoTorre del Greco: sequestrati 4 chili di hashish, padre e figlio in manette
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.