Foibe ed esodo giuliano-dalmata: il treno del ricordo in un viaggio multimediale di dieci tappe per onorare le vittime

Il treno sarà appositamente allestito con una mostra multimediale e l'esposizione delle masserizie degli esuli, offrendo ai partecipanti un'esperienza toccante e educativa

Foibe ed esodo giuliano-dalmata: il treno del ricordo in un viaggio multimediale di dieci tappe un per onorare le vittime

Si terrà martedì 13 febbraio alle 11, presso il binario 1 della stazione di Milano Porta Garibaldi l’iniziativa del “Treno del ricordo” promosso da Ferrovie dello Stato Italiane, guidata dall’AD Luigi Ferraris, e dal Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi, in occasione del Giorno del ricordo delle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata.

Il Treno del Ricordo è un progetto speciale che utilizza un treno storico messo a disposizione dalla Fondazione FS Italiane.

Il treno sarà appositamente allestito con una mostra multimediale e l’esposizione delle masserizie degli esuli, offrendo ai partecipanti un’esperienza toccante e educativa. La cerimonia prevede il saluto delle Autorità nazionali e locali, la visita ai vagoni del treno storico e l’annullo del folder filatelico realizzato da Poste Italiane.

Il percorso del Treno del Ricordo si snoderà attraverso diverse città italiane, includendo tappe a Torino (14 febbraio), Genova (15 febbraio), Ancona (17 febbraio), Bologna (18 febbraio), Parma (19 febbraio), La Spezia (20 febbraio), Firenze (22 febbraio), Roma (24 febbraio), Napoli (25 febbraio) e concludendo il suo viaggio il 27 febbraio nella stazione di Taranto.

Il treno del ricordo in un viaggio multimediale di dieci tappe un per onorare le vittime

L’iniziativa del Treno del Ricordo è nata da una risoluzione unanime della Commissione Cultura della Camera dei deputati e realizzata dalla Struttura di missione per gli anniversari nazionali ed eventi sportivi nazionali e internazionali della Presidenza del Consiglio, in collaborazione con Ferrovie dello Stato e Fondazione FS Italiane.

Numerosi enti e istituzioni, tra cui il Ministero della Cultura, il Ministero dell’Istruzione e del Merito, il Ministero della Difesa, Rai Teche, Rai Cultura, Rai Storia, Archivio LUCE e l’Istituto Regionale per la Cultura Istriano-fiumano-dalmata, contribuiscono all’organizzazione e al successo di questo significativo progetto.

Un viaggio attraverso la memoria, il Treno del Ricordo rappresenta un tributo alle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, invitando cittadini, studenti e istituzioni a riflettere sulla storia e a preservare la memoria di eventi che hanno segnato profondamente la nostra Nazione.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sul percorso del Treno del Ricordo, si prega di visitare il sito web ufficiale delle Ferrovie dello Stato Italiane.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano