Pomigliano, blitz antidroga: arrestata un’intera famiglia peruviana

L'operazione in via Mauro Leone. In casa avevano armi, droga e contanti

Pomigliano d'Arco, blitz antidroga in via Mauro Leone: arrestata un'intera famiglia peruviana. In casa avevano armi, droga e contanti

A Pomigliano d’Arco, un blitz antidroga dei Carabinieri ha coinvolto un’intera famiglia di origine peruviana. L’azione delle forze dell’ordine si è concentrata su un’abitazione situata in via Mauro Leone, dove gli investigatori hanno scoperto un giro di traffico di stupefacenti e armi.

Pomigliano d’Arco, blitz antidroga in via Mauro Leone

L’operazione, condotta dalla locale stazione dei Carabinieri, ha portato all’indagine di un nucleo familiare composto da Catalina Teodomira Cadillo Pardave, 50 anni, già nota alle forze dell’ordine, il marito di 52 anni e i loro figli, Alexander Joel Ancalla Cadillo, 27 anni, e Jefherson Jerko Ancalla Cadillo, 20 anni. Entrambi i figli erano già noti agli inquirenti per precedenti reati.

Il blitz è avvenuto poco prima della mezzanotte, quando i carabinieri hanno fatto irruzione nell’abitazione della famiglia. Durante la perquisizione, sono stati scoperti e sequestrati ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti, tra cui 1.280 grammi di marijuana e 105 grammi di hashish, suddivisi in vari contenitori e buste sottovuoto. Inoltre, sono state rinvenute due pistole a salve prive del tappo rosso, insieme a 103 colpi di munizioni calibro 8 e 9 millimetri.

Arrestata un’intera famiglia peruviana. In casa avevano armi, droga e contanti

Oltre alla droga e alle armi, i carabinieri hanno anche scoperto una somma considerevole di denaro, pari a 50.910 euro, ritenuti provento di attività illecite legate al traffico di stupefacenti. Madre e figli sono stati arrestati e trasferiti in carcere, mentre il padre è stato denunciato.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSorrento, turista vittima di violenza sessuale: arrestato un 32enne
SuccessivoCastellammare, presentata la lista civica “Forza Stabia”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.