Incendio rifiuti a Poggiomarino, in corso accertamenti Arpac

Al momento dell'intervento dei tecnici, le operazioni di spegnimento del deposito di rifiuti non erano ancora concluse. Il terreno in questione era già stato sottoposto a sequestro giudiziario

Questa mattina, tecnici dell’Arpac di Napoli sono intervenuti a Poggiomarino a seguito di un incendio scoppiato nella tarda serata di ieri, che ha interessato cumuli di rifiuti di varia tipologia, depositati su un terreno in zona via Ceraso.

La Prefettura di Napoli, in collaborazione con i Vigili del Fuoco e la stazione locale dei Carabinieri, ha richiesto l’intervento urgente per valutare le conseguenze ambientali dell’evento.

Al momento dell’intervento dei tecnici Arpac, le operazioni di spegnimento da parte dei Vigili del Fuoco non erano ancora concluse, con focolai ancora attivi nell’area interessata dal deposito di rifiuti. Il terreno in questione era già stato sottoposto a sequestro giudiziario.

Secondo le prime osservazioni, il materiale soggetto a combustione sembra essere costituito da una varietà di rifiuti urbani e speciali, inclusi scarti tessili, plastica, legno, vetro, rifiuti elettrici/elettronici e rifiuti da costruzione e demolizione.

L’Agenzia Arpac al più presto relazionerà nel dettaglio sugli esiti del sopralluogo, informando le autorità competente con un resoconto dettagliato. Un campionatore ad alto flusso è già operativo nei pressi del luogo dell’incendio per la ricerca di diossine e furani dispersi nell’atmosfera. Gli esiti del monitoraggio saranno resi pubblici appena disponibili.

In queste ore si sta verificando un importante afflusso di polveri sahariane su tutto il territorio campano, con diffuse concentrazioni elevate di particolato, per cui non è possibile mettere in relazione specificamente con l’incendio i livelli di particolato registrati dalle stazioni fisse di monitoraggio della qualità dell’aria più vicine al luogo dell’incendio.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteQualiano, lite in famiglia: arrestato 38enne, picchiava e minacciava la madre
SuccessivoScomparso da Scafati, 37enne ritrovato e salvato dal suicidio in irpinia
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.