Tremenda esplosione a Napoli, muore un 46enne: due feriti

L'incidente è avvenuto intorno alle 10 in un garage di via Cupa Vicinale Bolino, dove un'improvvisa deflagrazione ha devastato il locale e i suoi dintorni

Un’esplosione di immane violenza ha scosso questa mattina il quartiere “Barra” di Napoli, causando la morte di un uomo e il ferimento di altre due persone. L’incidente è avvenuto intorno alle 10 in un garage di via Cupa Vicinale Bolino, dove un’improvvisa deflagrazione ha devastato il locale e i suoi dintorni.

Tremenda esplosione a Napoli, muore un 46enne: ferite due persone

Secondo le prime ricostruzioni, l’esplosione ha innescato un incendio di vaste proporzioni, che ha richiesto l’intervento immediato dei vigili del fuoco. I pompieri, dopo aver domato le fiamme, hanno rinvenuto il corpo senza vita del proprietario del garage, Vincenzo Roselli, un uomo di 46 anni. Il cadavere, sbalzato a circa 20 metri di distanza dall’edificio per la forza dell’esplosione, non ha lasciato scampo all’uomo.

Le indagini sono affidate ai Carabinieri della compagnia Poggioreale, che stanno lavorando sotto il coordinamento della Procura di Napoli per ricostruire la dinamica dell’evento. Al momento, la causa dell’esplosione non è ancora del tutto chiara, ma gli ultimi accertamenti sembrerebbero indicare che lo scoppio sia stato causato dal serbatoio di benzina di una Fiat 500 parcheggiata all’interno del garage.

L’incidente nel quartiere “Barra”: sul posto Carabinieri e Vigili del Fuoco

Oltre al tragico bilancio di una vittima, l’esplosione ha causato anche il ferimento di due persone, che si trovavano nelle vicinanze del garage al momento della deflagrazione. I feriti, soccorsi dal 118, non sono in gravi condizioni e sono stati ricoverati in ospedale per accertamenti precauzionali.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteAcerra, colpo in banca in corso Italia: prelevato un roller cash
SuccessivoGiugliano, sequestrate sigarette di contrabbando: arrestate due persone
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.