“Napoli Fashion Week”, successo a San Domenico Maggiore

Un vero trionfo, reso possibile grazie alla partecipazione di brand di fama internazionale che hanno creduto nel progetto di unire l’arte alla moda sin dall'inizio

Grande successo per il finale della due giorni di maggio della kermesse “Napoli Fashion Week”, con la serata di gala di sabato 25 maggio presso il Complesso di San Domenico Maggiore. Un vero trionfo, reso possibile grazie alla partecipazione di brand di fama internazionale che hanno creduto nel progetto di unire l’arte alla moda sin dall’inizio.

“Napoli Fashion Week”, grande successo per la due giorni al Complesso di San Domenico Maggiore

Partner di questa bellissima edizione sono stati Elmas Phil di Francesco Mangiacapre, Sarah Cole capitanata da Francesco Casillo, La Bulla Eventi di Pina Ricciardi, LP Produzioni di Luciana Esposito, Sorbillo di Gino Sorbillo, Artes TV di Antonio Auricchio, Eccociqua di Franco Capasso, Sett TV di Giorgio Scelzi. Dal mondo delle riviste glam e fashion, importante è stata la presenza del magazine Top Model Magazine, mentre per i più piccoli Monelli Kids con la famosa testimonial Ludovica Scognamiglio e Titti, e il grande Marco Ferrigno, noto per i suoi presepi famosi in tutto il mondo.

Una due giorni entusiasmante che ha avuto come location d’eccezione, giovedì 23 maggio, la strada dei presepi. In prima linea per la realizzazione dell’evento, l’Associazione di San Gregorio Armeno rappresentata da Vincenzo Capuano, che per questa occasione è divenuta una prestigiosa passerella che ha incuriosito addetti ai lavori e turisti.

In prima linea l’Associazione di San Gregorio Armeno

Tra i vicoli della città hanno sfilato, in apertura, l’Istituto Statale di Moda e Design Bernini De Sanctis rappresentato dal dirigente Diego Puricelli Guerra, con la partecipazione di famosi stilisti come Elisenda Paparella, Patrizia Maisto, Antille, Daniela Di Scala, Pina Grasso e Umberto Antonelli.

Una prova generale in vista del grande evento di ottobre, presentata da Carmen Morello. Non è mancato un tocco glam con il trucco e parrucco affidato alla Enif Academy, mentre le bellissime coreografie sono state realizzate da Nancy D’Anna. Inoltre, la Napoli Fashion Week sostiene le donne e la moda a trecentosessanta gradi, e grazie ad Angelo Rallo, promotore di iniziative sociali, la kermesse si è schierata in prima linea contro il femminicidio.

Grande successo anche per i più piccoli

Grande successo anche per i più piccoli nella sessione mattutina con l’Agenzia Casting Bambini, dove i bambini più belli della nostra regione hanno potuto sfilare nel magnifico complesso di San Domenico Maggiore.

Art director e creatore dell’evento, giunto alla sua quarta edizione, Alessandro Di Laurenzio. Tra i player dell’evento non possiamo non citare Casting Bambini Agenzia, Agenzia Fashion Moda Marche di Daniel Duro e Gianna Tramannoni, e G&G Agency di Giusa Giu. Un plauso va a Susanna Savarese, founder dell’accademia makeup Enif Academy, unitamente all’Aseo Medicina e Estetica Olistica di Rosa Bennio.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteVeleni sul voto a Torre Annunziata. Alberto Borrelli stila catalogo del voto inquinato
SuccessivoSant’Antonio Abate, le scuole a lezione di legalità
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.