I candidati al Consiglio comunale di Sant’Antonio Abate stanno sottoscrivendo l’Appello promosso da Avviso Pubblico e Libera per affermare con decisione la propria volontà a contrastare qualsiasi forma di corruzione e di influenza mafiosa che minaccia la democrazia e il bene comune. Io, per prima, ho firmato questo documento con la volontà decisa di continuare a perseguire l’interesse generale e il bene della comunità nella politica, come già fatto nei cinque anni appena trascorsi”. A dirlo è Ilaria Abagnale, sindaco uscente di Sant’Antonio Abate e unica candidata con le quattro liste civiche Federazione Abatese, Ilaria Abagnale Sindaco, La Forza Gentile con Ilaria Abagnale Sindaco e Ilaria Valore Abatese.

Le mafie e la corruzione – afferma Ilaria Abagnale – sono minacce attuali e reali che minano il benessere, la sicurezza e lo sviluppo democratico, civile, economico e sociale. Come sindaco, credo fermamente che la diffusione della cultura della legalità sia fondamentale per il progresso e la sicurezza della nostra comunità e come Amministrazione l’abbiamo dimostrato in diverse occasioni durante il primo mandato”.

Dunque – prosegue Ilaria Abagnale – insieme ai candidati al Consiglio comunale non esitiamo a sottoscrivere l’appello, perché vogliamo una Sant’Antonio Abate più giusta, sicura e libera da ogni forma di illegalità e lotteremo con determinazione contro queste minacce, proteggendo la democrazia e il bene comune del nostro paese, ad ogni costo, sempre. Sono convinta – conclude Ilaria Abagnale – che solo insieme, attraverso l’impegno condiviso tra istituzioni, associazioni e cittadini, e solo con gli stessi principi possiamo farcela. Partendo dai politici della nostra squadra che sono e saranno sempre persone oneste, competenti e responsabili, di essere spinte dal desiderio di affrontare efficacemente i problemi e proporre soluzioni concrete”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSanta Maria la Carità: “Mi sono sentita in dovere di dare un contributo diretto”
SuccessivoMennella replica al candidato sindaco del centrodestra a Firenze
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.