Street food, musica, corteo storico e corsa delle botti Torna il Palio dei Quartieri a Cicciano

Street food con pizza, panini e prodotti tipici locali nella cornice dello storico fossato ciccianese abbellito dal ritorno delle cinque porte di ingresso ai quartieri cittadini

Street food, musica, corteo storico e corsa delle botti Torna il Palio dei Quartieri a Cicciano

L’attesa è finita: nel fine settimana c’è il Palio dei Quartieri di Cicciano, la storica festa in onore del santo patrono cittadino San Barbato. La manifestazione organizzata dalla Pro Loco ha avuto la settimana scorsa il suo prologo con “Aspettando il Palio” con la pesatura e la marchiatura delle botti, l’elezione della castellana over 30 (Carmen Gomiero) e le ancelle 2024 under 30 (Felicia Russo e Virginia Geri), scelte da una giuria popolare.

In questo weekend arriva la festa vera e propria: sabato è il giorno dell’”Anteprima” con il Palio dei bambini alle 18,30 e con lo spettacolo dei “Bottari” di Macerata Campania, a seguire lo show dei talenti ciccianesi Paky Maione (finalista ad Amici), Myky Petillo (X Factor Italia e Malta) e Aniello De Luca.

Street food con pizza, panini e prodotti tipici locali nella cornice dello storico fossato ciccianese abbellito dal ritorno delle cinque porte di ingresso ai quartieri cittadini (Castrum, Li Marenda, Li Rosci, Li Sappierti e Li Vinti) e anche il maxi schermo per il debutto dell’Italia agli Europei 2024 contro l’Albania in corso Garibaldi. Domenica l’intensa giornata del Palio dei Quartieri inizia dalle 9,30 con la ricostruzione della Commenda di Castel Cicciano del XVI secolo: accampamento, antichi mestieri, giocolieri e mangiafuoco.

Alle 10 incontro nella casa comunale con i sindaci dei paesi di San Barbato (Cicciano, Castelvenere, Casalattico, Manocalzati e Valle dell’Angelo) e alle 11,30 santa messa nella chiesa di San Pietro concelebrata dai parroci dei paesi di San Barbato e scambi di doni con i paesi di Cimitile, Saviano, Nola e San Paolo Bel Sito. Alle 17 il corteo storico con i suoi oltre 300 figuranti che percorre tutte le strade cittadine accompagnato dagli sbandieratori di Cava de Tirreni.

Alle 19 la prima edizione del “Giro del Fossato” organizzato dalla “Vivatletica Cicciano Marathon” e alle 20 il momento clou con la gara delle botti. Poi premiazioni ed esibizione di trombonieri e sbandieratori con il contorno degli stand enogastronomici nel centro cittadino. “Cicciano è di nuovo entusiasta della sua festa. In queste sere ho rivisto lo spirito e le emozioni di organizzare, allestire e partecipare ad un evento che è patrimonio di tutta la città. Ora è arrivato il momento dello spettacolo: sono convinto che ci divertiremo tutti insieme” dice il presidente della Pro Loco Luigi Rastelli.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano