Blockchain, marketing e sicurezza online. L’Intelligenza Artificiale cambia il modo di giocare

Blockchain

C’è l’Intelligenza Artificiale al centro del dibattito tecnologico ma anche normativo legato al
gambling, il settore del gioco d’azzardo pubblico e legale. Una tecnologia che promette di
cambiare il modo di fruire e di vivere la filiera, che spalanca opportunità ma che cela anche diversi rischi.

Si è parlato di questo, ad esempio, alla convention californiana della Indian Gaming Tradeshow, in cui gli esperti hanno messo l’accento sull’IA come uno dei più grandi cambiamenti che sta avvenendo nella filiera del gaming, con potenzialità che risultano ancora poco comprese e poco espresse. Proviamo a capire, allora, quali sono gli orizzonti futuri.

Tra blockchain e token

Uno dei primi cambiamenti che l’Intelligenza Artificiale potrebbe apportare è quello relativo ai pagamenti. In questo senso è fondamentale parlare di blockchain, come ha fatto Joseph Bertolone, VP Government and Regulatory Affairs di Gaming Laboratories International, che ha spiegato: “La blockchain è stata oggetto di discussione per un po’ di tempo. Abbiamo sentito parlare di come i giocatori potrebbero utilizzare i token nella loro esperienza di gioco. Attualmente è una tecnologia principalmente destinata ad attrarre alcuni dei grandi giocatori, ma potrebbe essere utilizzata anche dalla massa. Per ottenere questo risultato bisogna migliorare l’esperienza complessiva del giocatore e rendere tutto più sicuro”. 

“Sicurezza, è questa la parola chiave del futuro del gambling. Ed è questo l’obiettivo
dell’implementazione dell’IA nei casinò e nelle piattaforme di gioco. Infatti, il machine learning può influire e aumentare la sicurezza di siti e app e garantire il rispetto dell’equità del gioco”, commenta Davide Luciani, caporedattore di Slot Mania.

L’IA nel marketing

Ma in che modo l’Intelligenza Artificiale può aumentare la soddisfazione dei clienti? La chiave, in questo contesto, è il concetto di personalizzazione. Attraverso la raccolta, la lettura e la comprensione di dati relativi ai comportamenti online degli utenti, i siti e le piattaforme riescono a offrire bonus, ricompense e soluzioni cucite su misura per quel profilo di giocatore.

“Certo, questa nuova impostazione nasconde insidie che non vanno sottovalutate. Come
sottolineato in diversi articoli presenti sul nostro blog, è fondamentale mettere sempre al primo posto la sicurezza e la privacy degli utenti. Dobbiamo essere pronti non solo a implementare l’utilizzo dell’IA, ma anche a rafforzare le regole di base della sicurezza e della privacy”, sottolinea Luciani di Slot Mania.

“L’equilibrio quindi tra innovazione tecnologica e protezione dei dati personali è fondamentale per guadagnare la fiducia degli utenti e per garantire un utilizzo etico dell’IA. È questa la sfida che il gambling deve affrontare per il prossimo futuro. Un cambiamento di prospettiva e di mentalità, che tenga in prima linea la sicurezza e l’esperienza degli utenti. L’IA è qui per restare e trasformerà il modo in cui operiamo nel settore del gioco – conclude Luciani – Dobbiamo essere pronti a abbracciare questa tecnologia e a utilizzarla per migliorare l’esperienza dei nostri clienti”.

E’ qui che si giocherà il futuro della filiera del gioco pubblico. E, in fondo, anche di un pezzo del mondo di internet.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano