I Neoborbonici: “Il lungomare di Portici dedicato a Re Ferdinando II di Borbone”

La richiesta del Movimento Neoborbonico al sindaco di Portici, Vincenzo Cuomo, dopo aver letto l’avviso dell’amministrazione in cui si chiede ai cittadini di dare il loro contributo sulla scelta dei nomi per le spiagge

Nel periodo della riscoperta della verità storica sulle grandi azioni compiute dalla famiglia Borbone delle due Sicilie e nel periodo in cui le città vesuviane come San Giorgio a Cremano, Portici ed Ercolano hanno dedicato vie e piazze ai Borbone, il Movimento Neoborbonico ha richiesto al sindaco di Portici, Vincenzo Cuomo, dopo aver letto l’avviso dell’amministrazione comunale in cui si chiede ai cittadini di dare il loro contributo sulla scelta dei nomi per le spiagge, di dedicare il lungomare riaperto che va dal Porto del Granatello fino a Pietrarsa, al Re Ferdinando II di Borbone.

“In una città borbonica come Portici, in cui sono orgoglioso di vivere, non possiamo ancora sopportare di vedere strade intitolate a chi ci ha conquistato 160 anni fa, periodo in cui è iniziata la questione meridionale, e non a chi invece ha reso grande la nostra terra”, ha dichiarato Emilio Caserta, giornalista e responsabile giovanile del Movimento Neoborbonico.

Stiamo vivendo un periodo straordinario di riscoperta di certe verità storiche celate per troppo tempo e Ferdinando II deve recuperare una strada importante di Portici, magari proprio quel lungomare che ha visto la prima ferrovia in Italia, la Napoli–Portici e Pietrarsa, la più grande fabbrica metalmeccanica in Italia. Da porticese non potrei che esserne contento magari installando banner sul lungomare della storia ‘borbonica e non’ di Portici” – conclude Emilio Caserta.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteNuova Osservazione Breve Intensiva inaugurata all’Ospedale Maresca di Torre del Greco
SuccessivoTerza edizione di “Boxe sotto le stelle del Circolo Oplonti”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.