Febbre alta, bimbo di 9 mesi muore all’ospedale Santobono

Inizialmente era stato portato d'urgenza all'ospedale Moscati di Avellino, ma la gravità della situazione ha reso necessario il trasferimento immediato a Napoli

Un bimbo di soli 9 mesi è deceduto all’ospedale Santobono di Napoli per cause ancora da accertare. Era arrivato già in condizioni critiche, con febbre molto alta, lo scorso fine settimana. Un’altra tragica notizia colpisce l’Irpinia, lasciando due comunità in lutto.

Trasferito d’urgenza a Napoli dal Moscati di Avellino, ma per lui non c’è stato nulla da fare

Il neonato è stato inizialmente portato d’urgenza all’ospedale Moscati di Avellino, ma la gravità della situazione ha reso necessario il trasferimento immediato al Santobono di Napoli. Nonostante gli sforzi incessanti dei medici, purtroppo non è stato possibile salvare il piccolo.

Irpinia sotto choc, pochi giorni fa la morte del piccolo Domenico

Il bimbo era residente a Montella, i genitori sono originari di Torella dei Lombardi. La coppia ha vissuto un incubo che nessun genitore dovrebbe mai affrontare.

Le comunità di Montella e Torella dei Lombardi sono immerse nel dolore. La giovane madre, originaria di Torella dei Lombardi, è una professionista molto stimata, e il padre è altrettanto conosciuto e apprezzato. La tragica perdita del loro figlio ha generato un profondo cordoglio tra tutti coloro che li conoscono.

La notizia giunge appena due giorni dopo un altro doloroso evento che ha scosso l’Irpinia: il decesso del piccolo Domenico, di 8 anni, a Montemarano. Questi due eventi ravvicinati hanno lasciato un segno indelebile nelle rispettive comunità, che si stringono intorno alle famiglie colpite da queste tragedie.

L’autopsia potrà chiarire le cause della tragedia

Ora, l’attenzione si rivolge ai risultati dell’autopsia, che saranno cruciali per chiarire le cause del decesso del neonato. Le indagini sono in corso e si spera che presto possano emergere risposte che possano almeno in parte alleviare l’angoscia della famiglia.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCapacity Maker: dibattito su “Design come strumento di sviluppo” all’incubatore Stecca
SuccessivoPiano di Sorrento, l’Accademia di napoletanità a Villa Fondi: 6 serate tra storia, cultura, musica, teatro e danza
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.