Forio d’Ischia: aggredisce i genitori per danaro. Arrestato 28enne, tentava di prendere l’aliscafo

Il giovane spintona il padre che batte la testa e fugge da un'uscita secondaria. Il ferito sta bene, lui che già indossava il braccialetto elettronico è ora in carcere

A Forio di Ischia i militari della locale stazione intervengono, allertati dal 112, in un appartamento per la segnalazione di una lite in famiglia. Ai militari bastano pochi minuti per comprendere cosa stesse accadendo.

In casa, oltre ad una signora 68enne con il marito 64enne, c’è anche un 28enne ed è il loro figlio. Lui è già sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento alla madre e indossa il braccialetto elettronico. Incurante cosa gli potesse accadere, il 28enne era tornato davanti casa e stava minacciando i genitori pretendendo denaro.

Il padre si rifiuta e a quel punto il giovane lo aggredisce spintonandolo e facendolo cadere a terra. La vittima cade battendo la testa contro il cancello pedonale e solo il fato ha permesso che non finisse in tragedia.

Il 28enne fugge e prima si barrica in casa e poi tenta la fuga attraverso un’uscita secondaria. Le ricerche dei carabinieri non si interrompono e poco dopo l’uomo viene rintracciato e arrestato presso il porto di Casamicciola Terme mentre tentava di imbarcarsi su un aliscafo in partenza per Napoli.

L’arrestato, che deve rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e tentata estorsione, è in carcere mentre la vittima fortunatamente sta bene, se la caverà con 3 giorni di riposo medico.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano