Home Tag D’alessandro

Tag: d’alessandro

Castellammare, pestato nel carcere di Fuorni il boss del cla...

Era arrivato da qualche ora in Campania per delle udienze in programma la prossima settimana nel Tribunale di Salerno. Era all'interno della sua cella quando è stato aggredito da altri detenuti per motivi ancora da accertare. E' il caso che ha visto protagonista il boss del clan Cesarano, molto cono...

Spararono ad un 20enne e un 57enne al centro antico di Caste...

I carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Napoli a carico di 4 persone ritenute responsabili a vario titolo di lesioni personali aggravate e di detenzione e porto illegali di armi da fuoco aggravat...

Castellammare nella morsa del clan: l’influenza crimin...

Sarebbe ancora forte l’influenza criminale nel vesuviano del clan D’Alessandro. Fondatore dell’omonimo sodalizio criminale Michele D’Alessandro, il defunto numero uno della camorra stabiese ai vertici della Nuova Famiglia, il padrino che faceva cosi parlare la sua gente: “A Castellammare non si m...
camorra vesuviana

La politica incontra il boss? La camorra e i “soliti&#...

"Sentiamo il fiato della camorra sul collo". Con queste parole il sindaco di Castellammare, Antonio Pannullo, espresse la sua preoccupazione durante la presentazione della giunta nel mese di ottobre. Da quel momento, diverse cose sono cambiate con il Comune stabiese che è finito sotto la lente d'ing...

CAMORRA STORY / Umberto Mario Imparato e la guerra a Castell...

Riecheggia ancora a Castellammare e sui Lattari il nome di Umberto Mario Imparato: da studente lavoratore, attivista di Autonomia Operaia, a boss della camorra. Negli anni ’60 Imparato lasciò la sua Castellammare di Stabia per trasferirsi a Milano dove si mantenne agli studi lavorando. (a...

Testimone di giustizia minacciato sulla tomba della madre: s...

Episodio da condannare a Somma Vesuviana. Un giovane testimone di giustizia, Gennaro Ciliberto, è stato minacciato mentre pregava sulla tomba della madre nel cimitero comunale. I malviventi non si sono tirati indietro neanche quando si sono avvicinati i carabinieri della scorta che erano con lui in ...
CASTELLAMARE-DI-STABIA-3

Imparato, il boss “gentiluomo” che osò ribellars...

Umberto Mario Imparato: da studente lavoratore, attivista di Autonomia Operaia, a boss della camorra. Negli anni ’60 Imparato lasciò la sua Castellammare di Stabia per trasferirsi a Milano dove si mantenne agli studi lavorando. In piena contestazione studentesca Imparato frequentò assiduamente Au...

Spaccio, estorsioni, pizzo, arresti: ecco come cambia la cam...

Una città, Castellammare, divisa in due dal potere criminale presente sul territorio. Gli arresti eccellenti degli ultimi mesi, e le numerose condanne, non hanno annientato del tutto i clan dell’area stabiese che con una serie di alleanze mantengono intatto il proprio predominio. E’ questo quello ch...

Castellammare, sconta il residuo di pena: il ras di Scanzano...

"Ci vediamo tra un anno" così Nino Spagnuolo aveva saluto amici e familiari nel marzo del 2016 prima di costituirsi al carcere di Melfi, in Basilicata. Il ras di Scanzano decise di consegnarsi alle forze dell'ordine prima che il giudice firmasse l'ordine di esecuzione per scontare un residuo di pena...
michele d'alessandro camorra castellammare

Il clan da “zio” Michele D’Alessandro agli...

Michele D'Alessandro, criminale di Castellammare, il defunto numero uno della camorra stabiese ai vertici della Nuova Famiglia, il padrino che faceva cosi parlare la sua gente: “A Castellammare non si muove foglia che zi' Michele non voglia”. L’ex boss Pasquale Galasso, da anni collaboratore di g...